Venezia Studi srl - Codici e Contratti
Venezia Studi srl - Codici e Contratti
Ti trovi in: home ::: corsi ::: dettaglio del corso
mercoledì 22 maggio 2019

Gli adempimenti per la lotta alla corruzione - Legge 190/2012 - Legge n. 3/2019 Trasparenza – Accesso - F.O.I.A. - Il ruolo dell’ANAC

07 giugno 2019 - ore 9:30 - 13:30

presso: Hotel Tritone - Viale Stazione, 16 Mestre (VE)

 

Finalità

Con la legge 190/2012 e la nuova legge n. 3/20219 e successivamente con il D.lgs. n. 33/2013 e il D.lgs. n. 97/2016, sono stati introdotti specifici obblighi a carico delle amministrazioni e degli organismi di diritto pubblico in materia di lotta alla corruzione pubblica e trasparenza. Specificatamente, si va dai piani per la prevenzione della corruzione, al codice di comportamento e alla segnalazione degli illeciti, nonché a puntuali forme di pubblicità e di accesso. L’attività di vigilanza dell’ANAC prevede anche forme specifiche di sanzioni.
Il presente corso ha lo scopo di fare chiarezza su una materia particolarmente delicata, soprattutto per i pubblici funzionari, con l’obiettivo di evitare responsabilità conseguenti a inadempienze dovute a mera trascuratezza.

Destinatari

Tutti gli operatori della pubblica amministrazione e gli operatori economici privati

Docenti

Prof. Mauro Miccio Laureato con lode in giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Ha inziato la sua attività professionale nel Gruppo Editoriale Abete,e negli anni ha ricoperto importanti cariche societarie in note aziende nazionali ed internazionali (Editoriale Aeronautica, Agenzia di Stampa A.S.C.A., Ente Cinema, Rai, Agenzia per la moda, EUR, Publispei, ACEA, Brenner BasistunnelBBT SE, Sipra, Enel, AS Roma).
Attualmente ricopre il ruolo di of counselnello Studio Legale Piselli & Partners.
E': docente incaricato di Sociologia della Comunicazione e dei processi culturali presso la Fcoltà di Scienze Politiche dell'Università di Roma Tre;
responsabile scientifico del corso "La comunicazione Problem Solving: strumenti, media, stakeholder management" della LUISS Business School;
docente di Antropologia dei processi culturali presso l' Università degli Studi Link Campus University.
Si occupa, tra l'altro, delle problematiche di diritto societario con particolare riferimento al Rating di Legalità e Anticorruzione, svolgendo docenze per i principali istituti di formazione professionale italiani. E'coordinatore scientifico del Public Procurement Institute.
E' autore di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche tra quali: "Le identità affievolite", Franco Angeli, 2015; "Corpo a corpo, Franco Angeli, 2012; "Ascoltare il silenzio", Franco Angeli, 2011; "Il messaggio narciso", Franco Angeli, 2007; "Il Grande Buio" Questione energetica e comunicazione dopo il black out che ha spento l'Italia, Etas, 2004; "La Torre di Babele", Sperling & Kupfer, 2002.

Dott. Giuseppe Failla Laureato con lode in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Catania. Esperto in contrattualistica pubblica, consulente e docente. Dirigente presso l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), presso l’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP), presso l’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici (AVLP). Ha ricoperto diversi incarichi presso l'ANAC, l’AVCP e l’AVLP, Dirigente del settore Accertamenti, Vigilanza e Ispezioni per la Regione Piemonte e Sicilia. Già dirigente dell’Ufficio Affari Speciali (UAS) per questioni di grande rilievo. Componente del gruppo ispettivo per i teatri (Auditorium, La Fenice, La Scala, Petruzzelli). Responsabile del controllo dei lavori ferroviari AV/AC. Consulente tecnico della D.N.A., del P.M. e del Tar. Ha svolto attività di docenza presso diversi istituti e Università tra cui: la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno (S.S.A.I.),la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (SNA), la LUISS Business school, l’Università degli studi della Calabria, presso l’Istituto nazionale della nutrizione, presso l’Università Bocconi, presso il Politecnico MIP - di Milano, presso la scuola della Guardia di Finanza. E' autore di diverse pubblicazioni, volumi e articoli su riviste ed e-book in tema di appalti pubblici.




Per le modalità di iscrizione si rinvia alla sezione "Informazioni"

 

Programma

- La Legge anticorruzione n. 190/2012 e la nuova Legge n. 3 del 9 gennaio 2019
- Il Piano Nazionale Anticorruzione e le sue evoluzioni. Il recente PNA 2018.
- Il Piano triennale per la Prevenzione della corruzione e per la Trasparenza (PTPCT) e il Responsabile (RPCT).
- La segnalazione degli illeciti (whistleblower); la nuova normativa di tutela dei dipendenti pubblici e privati (legge n. 179 del 30.11.2017, in vigore dal 29.12.2017).
- Prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle P.A. e degli enti pubblici economici: le recenti Linee guida approvate con Delibera Anac n. 1134 dell’8.11.2017).
Trasparenza e forme di pubblicità (d.lgs n. 33/2013; d.lgs. n. 97/2016)
- Il d.lgs. n. 33/2013 e il d.lgs. n. 97/2016 sulla “Trasparenza”
- L’accesso civico e l’accesso generalizzato (F.O.I.A.); rapporti con l’accesso documentale ex lege n. 241/90
- I dati da pubblicare: quadro di sintesi e rapporti con gli obblighi di comunicazione verso ANAC
- I rapporti con le forme di pubblicità previste dal Codice dei contratti pubblici
- Il Codice dell’amministrazione digitale (CAD): processi di digitalizzazione e semplificazione, Amministrazione digitale, trasparenza e accessibilità totale.
- Analisi di case studies nella prassi dell’Anac
Il ruolo centrale dell'ANAC
- L’attività di vigilanza e di regolazione sui contratti pubblici; sugli obblighi di pubblicazione; in ordine alla prevenzione della corruzione; in materia di inconferibilità ed incompatibilità di incarichi.
- Le linee guida. Il precontenzioso e l’attività di consulenza. La vigilanza collaborativa
- La banca dati nazionale dei contratti pubblici (BDNCP) e il nuovo Casellario informatico: i nuovi modelli di comunicazione (delibera n. 1/2017, delibera n. 1386/2016 e comunicato del Presidente Anac del 21 dicembre 2016; il nuovo Regolamento sul Casellario)

Informazioni

Modalità di iscrizione:
Telefonare alla segreteria di Public Procurement Institute (tel.041 8876946, fax. 041 8872387) confermando l’iscrizione via on line : venezia.studi@publicprocurementinstitute.com e/o via fax.
L'iscrizione deve essere effettuata e/o confermata con le seguenti modalità, preferibilmente, mediante:
1) l’ invio, on line, della scheda reperibile nel menù del corso che interessa alla voce “iscrizioni
e/o
2) l’inoltro, via fax, al numero 041 8872387 , della stessa scheda, nella versione PDF, reperibile, anch’essa, nello stesso menù del corso

Sede del corso e orario d’inizio dell’attività:
Sede Hotel Tritone, Viale Stazione, 16 Mestre (VE)
Orario d’inizio per la registrazione dei partecipanti: 9:00

Quota di partecipazione individuale
Euro 150,00 più iva (22%) se dovuta.

Quota di partecipazione per due persone dello stesso ente e/o impresa
Euro 250,00 più iva (22%) se dovuta

La richiesta di eventuali ulteriori sconti sarà presa in considerazione solo per partecipazioni multiple a partire da tre iscrizioni e/o per corsi in house presso la sede dell'ente e/o dell'impresa.

La quota di iscrizione comprende la partecipazione al corso e l'eventuale materiale didattico.

Attestato di frequenza
Al termine del corso verrà distribuito a ciascun partecipante l'attestato di frequenza.
I dati personali acquisiti saranno utilizzati da Public Procurement Institute per l'invio di proprie comunicazioni e non verranno divulgati a terzi. In caso di richiesta, è possibile verificare, rettificare o cancellare i dati segnalati

Modalità di pagamento
La quota di iscrizione potrà essere corrisposta tramite:
-bonifico bancario al ricevimento della fattura da effettuarsi presso:
Banca sulle seguenti coordinate:
IBAN : ***********chiedere segreteria Public Procurement Institute
- con assegno circolare non trasferibile intestato Public Procurement Institute, direttamente in sede di corso, dandone avviso anticipato alla segreteria .

Modalità di disdetta/Sostituzione del partecipante
1) Per evitare che le quote di iscrizioni vengano fatturate, le disdette devono pervenire, almeno 5 giorni prima della data del corso, alla segreteria del Public Procurement Institute, via mail: venezia.studi@publicprocurementinstitute.com
2) Il partecipante iscritto al corso, previa comunicazione telefonica alla segreteria, può essere sostituito fino al momento dell’inizio del corso.

Annullamento e/o rinvio del seminario
1) Il corso verrà confermato/annullato dalla segreteria entro 7 giorni dalla data prevista;
2) In caso di annullamento i partecipanti verranno rimborsati;
3) I partecipanti che non potranno essere presenti al corso, dovranno comunicarlo entro 5 giorni dalla data prevista. In caso contrario non verranno rimborsati.
Il Public Procurement Institute si riserva la facoltà di annullare e/o rinviare il corso in caso di insufficienza di partecipazioni.

iscrizioni

Scarica la versione PDF della scheda di iscrizione al corso oppure compila la richiesta on-line scheda iscrizione corso Venezia Studi srl
 
Nome *
Cognome *
Impresa/Ente *
Telefono *
Fax
E-Mail *
Indirizzo
CAP
Città
Provincia
Intestazione Fattura
Partita Iva
Codice Fiscale
   
Richiesta di effettuazione prova d'esame
(se prevista in programma)
Si   No
   
Esente IVA Si   No
Modalità di Pagamento Bonifico Bancario   *
Assegno *
   
Condizioni di particolare favore Per iscrizioni di più persone (almeno tre) dello stesso ente pubblico (Comune, ecc...)
   
  Per intese intervenute tra Venezia Studi srl e Associazioni di Categoria e/o Enti privati
Inserisci il codice di
sicurezza come lo si legge nell'immagine
(i Cookies devono essere abilitati)
Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code 
Carica un altro codice
Compilando e inviando il presente modulo, trasmettete dati personali soggetti alla normativa prevista dal D.L. 196/ 2003. La compilazione del modulo implica l'accettazione di quanto contenuto in questo riquadro.
 

* campi obbligatori






 
Venezia Studi srl - consulenze Riserve dell’appaltatore e le determinazioni del Committente.

Apprendi una informazione non solo teorica ma anche concreta e pratica sulla materia delle varianti, sospensioni e riserve, punti focali di aspetti giuridici connessi al contenzioso


PPI - Public Procurement Institute srls
Via Mercalli, 11 - 00197 Roma (RM)
Tel. 041 8876946 - Fax. 041 8872387
CF/PI 13282471005
R.I. di RM/ REA - 1435456
CAP.SOC. 900.00
venezia.studi@publicprocurementinstitute.com
Privacy policy - Cookie policy