Venezia Studi srl - Codici e Contratti
Venezia Studi srl - Codici e Contratti
Ti trovi in: home ::: corsi ::: corsi su richiesta
lunedì 27 febbraio 2017
 
corsi su richiesta

Il nuovo Codice dei Contratti Pubblici in collaborazione con Euro-Soa e PPI - Public Procurement Institute

Il decreto legislativo n.50/2016 (Nuovo codice degli appalti e delle concessioni) è entrato in vigore il 19 aprile u.s. Si tratta di un provvedimento normativo che rivoluziona la materia della contrattualistica pubblica. In particolare vengono modificati gli istituti più significativi, sia delle procedure di scelta del contraente, sia del momento esecutivo del contratto; dalla consegna dei lavori alle varianti, dal subappalto al contenzioso.





Il nuovo Codice dei Contratti Pubblici

Con l’entrata in vigore del nuovo codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), l’intero sistema della contrattualistica pubblica ha subito radicali cambiamenti. Nella consapevolezza delle forti problematiche legate ai primi momenti di applicazione della nuova normativa, P.P.I. (Public Procurement Institute) organizza le presenti giornate di studio, nelle quali, con profili prettamente pratici, verranno affrontate le principali criticità cui gli operatori economici dovranno far fronte.





Il nuovo Codice dei Contratti Pubblici

Il decreto legislativo n.50/2016 (Nuovo codice degli appalti e delle concessioni) è entrato in vigore il 19 aprile u.s. Si tratta di un provvedimento normativo che rivoluziona la materia della contrattualistica pubblica. In particolare vengono modificati gli istituti più significativi, sia delle procedure di scelta del contraente, sia del momento esecutivo del contratto; dalla consegna dei lavori alle varianti, dal subappalto al contenzioso.





L’esecuzione del contratto di appalto alla luce del D.Lgs. 50/2016

Il corso, attraverso l’esame delle disposizioni del D.Lgs. 50/2016 relative alla fase dell’esecuzione del contratto, si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti strumenti idonei, anche pratici, per affrontare l’esecuzione del contratto in relazione alla più diffuse problematiche esecutive che si riscontrano in tale fase dell’affidamento. Ore 9,15 registrazione dei partecipanti Ore 9,30 La stipula del contratto Le garanzie in fase di esecuzione Le modifiche al contratto durante il periodo di efficacia La sospensione Le riserve Il subappalto La risoluzione del contratto L’accordo bonario e gli altri strumenti di ADR previsti dal Codice Ore 16,00 Chiusura della giornata di studio





Minimaster
Public Procurement Institute srl in collaborazione con Euro Soa spa organizza una giornata di approfondimento su:
l’attività di qualificazione e di attestazione delle imprese da parte delle SOA, strumento di intervento della P.A. nel mercato dei lavori pubblici e privati

Le SOA sono uno strumento a cui il nuovo Codice degli Appalti Pubblici conferisce una caratura nuova, facendone, forse, lo strumento più importante in mano alla P.A. per fare entrare nel mercato dei lavori pubblici ma, anche, dei lavori affidati dai privati, delle imprese che, al di là di essere annoverate tra le imprese generali o tra le specialistiche, dovranno avere, in ogni caso, un tasso di specializzazione molto alto riferito al sempre più complicato tessuto urbano ed ambientale in cui saranno chiamate ad operare. Va da sé che da questo derivano obblighi anche in capo alla P.A., che dovrà dotarsi di una diversa e nuova capacità progettuale, anche al proprio interno, che sia capace di prevedere ed anticipare la trasformazione dei territori oltre che i cambiamenti derivanti dalle nuove tecnologie che devono essere impiegate per soddisfare le esigenze delle comunità, sia urbane che agricole. Le stesse imprese dovranno spendere maggior attenzione alla qualificazione dei propri addetti, implementando costantemente la loro qualificazione professionale, sia normativa che tecnica Il corso mira a fornire un quadro completo ed esaustivo in ordine alla nuova disciplina giuridica e normativa che attiene alle attività di qualificazione e attestazione delle SOA, al fine di rendere consapevoli gli organismi di attestazione, le imprese e le stesse Amministrazioni che sono necessari nuovi strumenti per fronteggiare le criticità del settore dei lavori pubblici e dei lavori privati anche in considerazione delle novità che, per via del recepimento delle Direttive Comunitarie, avvenuto con il D.Lgs. 18 aprile 2016, entrato in vigore il 19 aprile 2016, avranno immediata applicazione e finiranno per incidere sul vigente sistema di qualificazione.






Le Procedure di Gara nel nuovo codice appalti
Le nuove prospettive applicative e operative degli istituti previgenti, e con l’analisi degli istituti di nuova concezione

Il Corso ha ad oggetto le numerose modifiche apportate dall’entrata in vigore del D. Lgs. 19 aprile 2016, n. 50 (Codice degli appalti e delle concessioni) nel settore degli affidamenti pubblici di lavori, servizi e forniture, a seguito del necessario recepimento delle Direttive europee emanate in materia. In tale contesto, verranno trattati gli istituti più significativi delle procedure concorsuali, con uno sguardo alle nuove prospettive applicative e operative degli istituti previgenti, e con l’analisi degli istituti di nuova concezione. Il Corso è diretto ai dipendenti delle PA, al fine di predisporre gare corrette, nonché agli operatori economici, per una partecipazione consapevole alle gare pubbliche.





I contratti di concessione e il partenariato pubblico-privato
CONFERMATO

All'interno del nuovo Codice Appalti trovano una nuova disciplina e configurazione i contratti di concessione e il parternariato pubblico e privato che dovrebbe dare loro un nuovo impulso ed una maggiore efficacia.





I NUOVI POTERI ATTRIBUITI ALL’AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE

Chi esercita una funzione pubblica deve rispondere del proprio operato e deve poter essere controllato. La giornata di studio si propone, in particolare, di esaminare i nuovi poteri attribuiti all'Autorità Nazionale Anticorruzione





LA GESTIONE DEL CONTRATTO DI APPALTO E DEL CONTENZIOSO DURANTE LA FASE ESECUTIVA NEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI

La gestione del contratto di appalto e il relativo contenzioso sono due aspetti a cui anche il nuovo Codice Appalti dedica particolare attenzione al fine di prevedere per i contratti una gestione corretta e priva di contenziosi.





LE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI - IL CONTENZIOSO IN FASE DI GARA NEL NUOVO CODICE APPALTI

Nel nuovo Codice Appalti le procedure di affidamento di lavori, forniture e servizi sono disciplinata con una particolare attenzione e con alcune caratterizzazioni che la giornata di studio si ripromette di portare all'attenzione dei partecipanti segnalandone gli aspetti innovativi in relazione al recente passato.





IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI
Confindustria Vicenza

Confindustria Vicenza in collaborazione con Public Procurement Institute organizza presso la sede di palazzo Bonin Longare un convegno sul nuovo Codice Appalti Prendere atto del mutato ruolo delle stazioni appaltanti e dell’ANAC è operazione importante soprattutto in chiave preventiva, per permettere ad amministratori e dipendenti pubblici ed operatori economici una conoscenza piena di cosa possono e debbono fare le varie amministrazioni nel nuovo quadro operativo che è stato delineato con il nuovo codice degli appalti.





LA QUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI APPALTANTI

Nel quadro di rinnovamento della normativa in materia di appalti, conseguenza delle nuove direttive comunitarie, emergono nuovi istituti tesi a rendere più efficace l’azione amministrativa e l’utilizzo della discrezionalità da parte delle P.A. In questa prospettiva, assume un ruolo importante la qualificazione delle stazioni appaltanti, volta ad assicurare uniformità di regole e di decisioni. Prendere atto del mutato ruolo delle stazioni appaltanti e dell’ANAC è operazione importante soprattutto in chiave preventiva, per permettere ad amministratori e dipendenti pubblici una conoscenza piena di cosa possono e debbono fare le varie amministrazioni nel nuovo quadro operativo.





IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI
CONFERMATO

Il Corso avrà ad oggetto le modifiche che a breve riguarderanno il settore degli affidamenti pubblici di lavori, servizi e forniture, a seguito del necessario recepimento delle Direttive europee emanate in materia. In tale contesto, verranno trattati gli istituti più significativi delle procedure concorsuali, con uno sguardo a quelle che saranno le nuove prospettive applicative e operative degli istituti, ed in funzione del nuovo testo normativo, di prossima pubblicazione.





Il contenzioso negli appalti pubblici di lavori, forniture e servizi
( accordo bonario, risoluzione del contratto, arbitrato e l'accesso agli atti di gara )

Nell'incontro saranno oggetto di disamina le tematiche relative alla gestione del contenzioso nella fase esecutiva dei contratti pubblici di lavori, forniture e servizi. Inoltre si evidenzierà come il nuovo codice amministrativo (D.lgs. 104/2010), nell'avvicinamento del processo amministrativo a quello civile, costringa sia gli operatori del diritto che le imprese private che operano nel settore pubblicistico a rivedere i propri comportamenti al fine di evitare e/o a limitare, per quanto possibile l'eventuale contenzioso che potrebbe comportare l'inefficacia del contratto e/o la sua modifica.






Dal Conto Finale al Collaudo di lavori pubblici

L’attività di realizzazione di un’opera pubblica culmina nella fase del collaudo che ha un duplice scopo: da un lato verificare e certificare che il lavoro sia stato eseguito secondo le regole dell’arte ed in conformità alle prescrizioni tecniche stabilite nel Capitolato Speciale d’Appalto e alle previsioni contrattuali, dall’altro liquidare il credito residuo dell’appaltatore. Il seminario è finalizzato a sottolineare come le operazioni di collaudo siano particolarmente delicate e comportino, sia sotto il profilo tecnico che amministrativo, un’ampia e particolare esperienza professionale che spesso non ha riscontro ed è comunque sottovalutata per le implicazioni che ne possono derivare.





minimaster
Ideazione, progettazione, esplicazione di una gara con l'offerta economicamente più vantaggiosa con il concorso dei partecipanti sotto la guida del docente nell'ambito dei contratti di lavori, servizi e forniture

La gara con l'offerta economicamente più vantaggiosa nell'ambito dei contratti di servizi e forniture è ancora scarsamente praticata non solo perché comporta qualche difficoltà di "iniziazione" ma soprattutto perché ai "neofiti" riesce difficile valutare i vantaggi che gli Enti ne possono trarre che sono di molto superiori da quelli che conseguono all'espletamento di una gara con il criterio del massimo ribasso. Il minimaster si propone di approfondire con un approccio pratico e l'ausilio di simulazioni ed esempi, la metodologia per l'impostazione e la gestione di procedimenti di gare da aggiudicarsi con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa chiedendo ai partecipanti, nella seconda giornata, di concorrere ad ideare, progettare ed ad esplicare concretamente una gara con l'offerta economicamente più vantaggiosa per riportarne gli esiti nei propri Enti. L'analisi verterà sull'esame delle normativa vigente, delle disposizioni previste nel Regolamento di attuazione/esecuzione del Codice dei contratti pubblici e delle recenti determine dell'Autorità di Vigilanza ed infine delle principali pronunce giurisprudenziali in ordine ai profili di maggior criticità ed impatto operativo. L'esposizione introdurrà il partecipante alla conoscenza dei principi e delle metodiche, nelle scelte e nelle valutazioni pertinenti all'impostazione corretta della gara; alla definizione dell'architettura della gara stessa tra elementi di valutazione e sub-elementi di valutazione qualitativi e quantitativi; alla migliore ponderazione ed ai criteri motivazionali nonché alla scelta dei metodi di calcolo rinvenibili nella letteratura scientifica e nella normativa più appropriati con ampi ed articolati commenti a gare già esperite.





Esercitazione pratica sul Mercato Elettronico

A seguito della spending review 2012 (DD.LL. 52 e 95) il mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA) per gli affidamenti di beni e servizi sotto la soglia di rilievo comunitario è diventato obbligatorio per le pubbliche amministrazioni. Gli approvvigionamenti pubblici non possono prescindere dalla conoscenza delle tecniche informatiche d’acquisto (e-procurement) e dalle relative strategie che innovano i procedimenti delle stazioni appaltanti. Gli acquisti telematici riguardano sia beni strumentali (tra i più comuni, cancelleria e videoproiettori), sia servizi complessi (manutenzione di impianti, pulizia e igiene ambientale). Il corso si pone l’obiettivo di offrire una maggior competenza nella scelta della modalità di acquisto (ordine diretto o richiesta d’offerta), tenendo conto dei requisiti di accesso alla gara (ambito provinciale) e dei criteri di selezione (prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa), tenendo conto delle opportunità e dei limiti della piattaforma tecnologica. Un approfondimento sarà dedicato alle opzioni consentite dalla piattaforma di negoziazione per individuare la migliore formula di aggiudicazione (lineare, interdipendente, elenco range, lista scelte, etc.). Avvocati amministrativisti, civilisti e penalisti Responsabili appalti di enti ed amministrazioni pubbliche Responsabile acquisti di organizzazioni ONLUS e associazioni di volontariato





Il responsabile del procecedimento e il direttore dell'esecuzione nei SETTORI SPECIALI
gas, energia termica, elettricità, acqua, trasorti, servizi postali, sfruttamento di area geografica come definiti dalla parte III del Codice dei Contratti
CONFERMATO

La giornata di studio è finalizzata all’esame della normativa e relativa giurisprudenza che caratterizzano l’attività del Rup e del Direttore dell’esecuzione nei contratti nei settori speciali che hanno peculiarità ed caratteristiche diverse da quelle tipiche dei settori ordinari. La normativa di riferimento è una normativa parziale e di rinvio a quella dei settori ordinari ed essendo parziale non da la possibilità di sottolineare quali siano le differenze tra i due settori. Da qui l’intervento della giurisprudenza che tuttavia non può farsi carico di delineare una disciplina organica che possa fornire utili indicazioni anche con riferimento agli statuti e regolamenti dei diversi Enti.





Gli affidamenti con le procedure semplificate : urgenza, sottosoglia e cottimi fiduciari
Come redigere gli atti ed effettuare gli adempimenti della procedura anche alla luce delle responsabilità in tema di anticorruzione:
autocertificazioni, durc, cig, acvpass e tracciabilità
CONFERMATO

L’attenzione della giornata di studio è dedicata agli affidamenti con le procedure semplificate che dovrebbero trovare particolare disciplina nei regolamenti degli Enti e/o delle relative Società. Il chè non accade quasi mai con la conseguenza che ogni procedura è lasciata alla determinazione dei singoli uffici con pesanti responsabilità sul versante delle responsabilità personali soprattutto in tema di anticorruzione





 






 
Venezia Studi srl - consulenze Riserve dell’appaltatore e le determinazioni del Committente.

Apprendi una informazione non solo teorica ma anche concreta e pratica sulla materia delle varianti, sospensioni e riserve, punti focali di aspetti giuridici connessi al contenzioso


PPI - Public Procurement Institute srls
Via Mercalli, 11 - 00197 Roma (RM)
Tel. 041 8876946 - Fax. 041 8872387
CF/PI 13282471005
R.I. di RM/ REA - 1435456
CAP.SOC. 900.00
venezia.studi@publicprocurementinstitute.com
Privacy policy - Cookie policy