06 80692287
2 Febbraio 2022

DURATA: 4 ore

09:30 – 13:30

MODALITA’ WEBINAR

COSTO: € 200,00

oltre IVA, se dovuta

PROMOZIONI e SOLUZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE
Contattaci per un preventivo personalizzato

 

RELATORI:

AVV. STEFANO DE MARINIS

AVV. ALESSIO CICCHINELLI

Supplemento per Attestato di Partecipazione certificato in Blockchain: € 20,00

PROGRAMMA
  • Il Collegio Consultivo Tecnico: nuove funzioni e ragion d’essere per uno strumento già esistente, attribuite dal dl semplificazioni 2020 e ribadite dal semplificazioni/bis 2021.
  • Collegio Consultivo Tecnico come supporto per l’attivazione delle committenze ed esclusione della responsabilità di chi agisce in osservanza delle relative indicazioni.
  • La temporaneità della disciplina estesa a giugno 2023.
  • Obbligatorietà e facoltatività del Collegio Consultivo Tecnico in fase di esecuzione.
  • I poteri sostitutivi introdotti dal dl 77/2021, in caso di mancata attivazione.
  • Utilizzabilità anche anteriormente all’individuazione del contraente privato.
  • Indicazioni ministeriali in tema di nomina, composizione e requisiti dei componenti: le nuove Linee Guida del MIMS.
  • La limitazione degli incarichi.
  • Determinazione dei costi del Collegio ed ambiti di relativa assunzione tra le parti.
  • Le procedure di attivazione e funzionamento.
  • Le strette tempistiche per le determinazioni da rendersi dal Collegio e la disciplina delle sospensioni in deroga alle previsioni dell’articolo 107 del Codice.
  • Pareri e determinazioni: la natura di lodo contrattuale delle determinazioni e gli effetti delle eventuali impugnative giurisdizionali.
  • Il grave inadempimento degli obblighi contrattuali per l’operatore economico che non dia corso alle relative indicazioni.
  • Lo scioglimento del Collegio.
  • Ulteriori tematiche operative.

FINALITÀ DEL CORSO DI FORMAZIONE

Il corso intende analizzare, anche alla luce delle più recenti indicazioni recate dal decreto legge “semplificazioni bis” (n.77/2021) e dalle nuove linee guida del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, le opportunità offerte da un importante strumento, qual’è quello del Collegio Consultivo Tecnico, peraltro sempre obbligatorio per i contratti di lavori di importo superiore alla soglia UE, per supportare le stazioni appaltanti, specie nella fase esecutiva, nel  riattivare opere ferme ovvero nell’evitarne le sospensioni; il tutto applicabile anche nel caso di appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria ovvero nella fase precedente all’affidamento.

In tal senso l’obiettivo dell’incontro è quello di esaminare i singoli passaggi e gli adempimenti, anche temporali, che disciplinano l’attivazione e l’operatività dell’istituto.

DESTINATARI
– RUP, dirigenti e funzionari di stazioni appaltanti, Pubbliche Amministrazioni e Aziende pubbliche
– Fornitori e prestatori di servizi della P.A.
– Responsabili degli Uffici tecnici e delle gare di appalto di Enti pubblici e Centrali di committenza
– Responsabili tecnici ed amministrativi di imprese e soggetti privati operanti nel settore degli appalti pubblici
– Operatori economici
– Liberi professionisti

 

 

 

SEDE DEL CORSO: Via Giuseppe Mercalli, 11, 00197 Roma, Italia